GRAPPA D’ORO® SERENA
è arte, gusto e tradizione;
è omaggio, regalo, gratitudine;
è presenza, raffinatezza, unicità.


Buona, forte, rotonda, piena,
inossidabile di nome e di fatto,
fa bene al corpo ed allo spirito,
piace al palato e allieta la vista,
apre l’orizzonte, riporta memoria,
sorride al tempo e sublima il Friuli.

Una storia, un marchio, un’arte.

specchio
La distilleria della ditta “Fratelli Serena” venne insediata in Friuli a Spilimbergo nel 1909 e dieci anni dopo fu trasferita in centro città presso il Palazzo Monaco. I fratelli Giuseppe, Euclide, Umberto e Cesare Serena, lasciata Murano, in cui nel 1500 nacque il nome della famiglia, e dopo aver ceduto la fornace di vetri soffiati, si dedicarono alla distillazione. Nel 1939 Gino e Guido, figli di Giuseppe, rilevarono l’attività. Gino Serena creò il marchio GRAPPA D’ORO® e sviluppò distillazione di alta qualità, coinvolgendo tre dei suoi otto figli. La distilleria venne chiusa dopo il terremoto del 1976 in Friuli.
Oggi Michelangelo, classe 1987, il più giovane nipote diretto di Gino Serena, si fa appassionato paladino di un nome, una storia ed una qualità altamente raffinata. Con il prezioso aiuto del padre Alessandro, ha ricercato e ricostruito il gusto antico della riserva distillata nel 1974 da suo nonno.
La nuova GRAPPA D’ORO® Serena nasce selezionando accuratamente particolari acquaviti stagionate, ottenute da ottime vinacce di uve rosse del territorio friulano.

Cimeli e testimonianze distilleria

La preziosa bottiglia

nuova-bottiglia

Per coniugare la cultura d’arte di Spilimbergo città del mosaico, Alessandro e Michelangelo Serena propongono un’elegante bottiglia, con tessere in foglia d’oro a 24 carati, offrendo anche la possibilità di scegliere tra dieci versioni, ciascuna con una diversa tessera di oro mosaico colorato.

Mosaico

mosaico2Il mosaico in Friuli ha lontane origini che risalgono all’impero romano. Aquileia ne era fiorente capitale e le suggestioni artistiche dei suoi mosaici ebbero riflesso su un vasto territorio compreso tra il medio Danubio e la Francia. Spilimbergo, cittadina del centro Friuli nell’Italia nord-est, è circondata dagli ampi alvei del fiume Tagliamento e dei torrenti Cellina e Meduna, fonti di inesauribile materia prima, ciottoli e sassi, per
mosaicisti e terrazzieri.
Nel 1922 nasce una Scuola del Mosaico in questo luogo che da secoli è in relazione con Aquileia, culla del mosaico paleocristiano, e con Venezia, espressione massima dell’arte musiva, dove già dal ‘500 le maestranze friulane si specializzarono nei nobili palazzi e nel cantiere sempre attivo della Basilica di San Marco. La Scuola, unica al mondo, è nata nella pedemontana friulana perché qui erano più che mai vivi un sentimento ed una passione fortissimi negli uomini che avevano dedicato tutta la loro vita alla trasmissione di un’arte millenaria.
Oggi la Scuola Mosaicisti del Friuli accoglie studenti di numerose nazionalità ed è punto di riferimento internazionale per la formazione di professionisti e la divulgazione di quest’arte. Coniugando tradizione e innovazione, a Spilimbergo, città del mosaico, si cercano nuove soluzioni per l’arredo urbano e di interni, collaborando in vari settori, dall’architettura al design, dall’arte contemporanea al restauro, mentre i laboratori dei maestri mosaicisti esportano significative opere d’arte in tutto il mondo

Città

mappa-friuliSpilimbergo mostra evidenti tratti urbani medioevali ed umanistici. Il castello
affacciato sul Tagliamento presenta sul palazzo dipinto il più grande affresco
esterno della regione.
Nel ‘borgo vecchio’ (IX-XIII sec.) il duomo di Santa Maria Maggiore contiene il
più importante ciclo di affreschi trecenteschi del Friuli e splendide opere
degli artisti rinascimentali “il Pilacorte”, Giovanni Martini, “il Pordenone”.
Il palazzo Di Sopra in ‘borgo Valbruna’ offre uno splendido belvedere.
Oltre la torre orientale, nel ‘borgo di mezzo’ (XIV-XV sec.) spiccano la casa dipinta,
palazzo Monaco e le colonne scolpite di palazzo Cisternini.
Il ‘borgo nuovo’ (XVI sec.), con le due chiese trecentesche di San Giovanni e
Santi Giuseppe e Pantaleone, affiancate dalle strutture conventuali, raggiunge
la torre occidentale.
La storia secolare della città crea un vero centro commerciale, ottimo contenitore
delle iniziative culturali promosse in ogni stagione dell’anno, compresa la biennale Art&MOSAICO, manifestazione unica per incontrare l’arte del mosaico
e i suoi protagonisti.

spilimbergo

Contatti

Informazioni e recapiti

Alessandro e Michelangelo Serena
piazza Duomo 4
33097 Spilimbergo (PN) -ITALIA
tel +39 349 0997816

info@grappadoroserena.it

Contattaci







Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
riportata alla pagina “Informativa Privacy
e di dare il mio consenso al trattamento dei
dati personali secondo Dlgs 196/2003.